Semalt About Russian Referrer Spam

La tattica dello spamming dei referrer è in circolazione da un po 'di tempo. Implica l'uso di tecniche SEO black hat per garantire che un sito Web si rifletta in Google Analytics per altri siti Web. Un link referrer è un'esca che aggancia un utente online al sito web del referrer. Questa tecnica ha acquisito importanza su Reddit e HackerNews.

Ivan Konovalov, l'esperto di Semalt , afferma che l'uso dei link dei referrer ha sicuramente raggiunto un altro livello grazie all'impegno di Vitaly A. Popov, il proprietario del sito Web di spam russo darodar.com. Il suo sito Web sfrutta il codice identificatore di stringa di Google Analytics che gli consente di generare contemporaneamente tutti gli identificatori esistenti in uso. Quando viene caricata una pagina casuale, lo stesso identificativo analitico di quello che usi si riflette nelle statistiche del tuo sito web. Ironia della sorte, non è necessario conoscere il tuo URL per inviare spam al tuo sito Web. Ciò di cui gli spammer hanno bisogno è agganciare o eseguire il ping dell'identificatore analitico sulla loro pagina.

Ora torniamo allo spam russo, Popov ha monetizzato questa tecnica con effetti devastanti. Un singolo clic su uno dei suoi collegamenti spam ti reindirizza a siti Web come Amazon, eBay o AliExpress. Ciò è facilitato da un link di affiliazione chiamato IloveVitaly.com e instradato attraverso il suo sito Web. Come ottiene soldi da questo? Bene, non farà soldi se si fa clic sui collegamenti di reindirizzamento senza effettuare acquisti dal sito Web risultante. Tuttavia, quando acquisti in futuro, Mr. Popov attraverso il sito Web Vitality guadagnerà una commissione sulla tua transazione.

Inoltre, Popov prende di mira e attira i proprietari di siti Web che hanno maggiori possibilità di effettuare acquisti regolari. Una volta ricevuto il suo cookie di tracciamento, sarai agganciato a vita. Le statistiche di SimilarWeb mostrano che Darodar.com attira oltre un milione di visitatori al mese.

Popov ha recentemente aggiunto una nuova svolta alla sua pratica maliziosa quando si registra un nuovo sito web chiamato thehulfingtonpost.com. In questo trucco, un webmaster o un amministratore esca vede questo dominio apparire nelle loro analisi e controllare prontamente la loro "menzione" sull'Huffington Post. Ironia della sorte, Popov non è ancora stato bandito da nessuno dei programmi che sta sfruttando. Dal momento che sta ancora generando traffico, anche le clausole anti-spam non possono punirlo in quanto riguardano solo le campagne di email marketing come stipulato nei termini e condizioni.

Tuttavia, esiste la probabilità che una futura revisione della sua pratica possa portare alla risoluzione del suo contratto di affiliazione. Nel prossimo futuro, l'Huffington Post potrebbe anche investire in una causa legale finendo con il sequestro del dominio sotto l'abuso della clausola sui marchi. Fino a quando ciò non accadrà, Popov continuerà a guadagnare un sacco di soldi grazie ai clic innescati dei proprietari di siti Web attraverso i suoi 31 domini affiliati secondo il suo schema.

Ora sei informato di questo spam russo; possiamo suggerirti di rimuovere lo spam di riferimento da Google Analytics escludendolo dall'elenco di esclusione del tuo account. Basta aggiungere il dominio hulfingtonpost.com, darodar.com e tutti gli altri domini all'elenco. Le restrizioni sui filtri possono anche applicarsi efficacemente per lo stesso scopo.